Convegno ad Avellino sul Referendum Costituzionale

Politica – Il comitato per il No alla Riforma organizza per sabato 15 ottobre alle ore 16 presso il centro sociale Samantha della Porta di Avellino un incontro a cui parteciperanno come relatori Felice Besostri, avvocato costituzionalista, Guido Calvi, presidente del Comitato per il No istituito da Massimo D’Alema di cui fanno parte ben 56 costituzionalisti, esponenti della società civile, artisti, intellettuali, scienziati, cantanti; Giulio Tremonti senatore ed ex Ministro dell’economia.Concluderà l’incontro l’On.le Ciriaco De Mita, sindaco di Nusco, ex presidente del Consiglio e colonna storica della Democrazia Cristiana prima e poi dell’Udc , moderatore sarà Generoso Picone.

Durante l’incontro, i relatori oltre a spiegare la ragioni per il no metteranno in evidenza come il fronte del NO alla riforma Costituzionale sia cresciuto tanto da rendere contendibile il risultato referendario e quanto importante sia vincere e bloccare la pessima modifica della Costituzione che questo governo ha fortemente voluto e fatto approvare da un parlamento succube e sulla cui legittimità ci sono seri dubbi, visto che è stato eletto con una legge dichiarata incostituzionale. Dunque il dibattito si profila di altissimo profilo e non può essere perso dagli amanti e osservatori della politica irpina e non solo.

Dunque dopo la venuta ad Avellino di Gianni Cuperlo e Bianca Berlinguer, si intensificano gli appuntamenti politici in Irpinia in vista del Referendum Costituzionale del 4 dicembre, infatti nei prossimi mesi è atteso in città Massimo D’Alema promotore delle ragioni del No,  che ha accolto l’imnvito dei suoi storici amici Alberta De Simone e Gerardo Adiglietti i quali hanno aderito al comitato del No dei democratici. A stretto giro invece dovrebbero esserci altri incontri in città promossi dai movimenti giovanili del Partito Democratico e dei giovani Udc al fine di parlare dei veri contenuti della riforma della Costituzione analizzando gli elementi di novità introdotti e i punti di criticità della stessa.