Home Territorio Cantieri in citta’: Tunnel e Corso Europa

Cantieri in citta’: Tunnel e Corso Europa

Avellino – Nato da un’idea del’amministrazione Di Nunno per decongestionare il traffico in centro, il tunnel e’ ancora oggi un cantiere che rende inutilizzabile una parte vitale della citta’. La successiva giunta Galasso ha temporeggiato senza costrutto: i lavori sono finiti per anni in inspiegabile stallo. Ma i fondi di Europa Piu’ non sono eterni: hanno una scadenza fissata al 31 dicembre 2015, data entro cui l’opera dovra’ essere completata e collaudata, pena la restituzione del finanziamento. Il neo assessore ai lavori pubblici Costantino Preziosi, nominato dall’attuale giunta Foti, assicura che i lavori, appaltati dalla D’Agostino Costruzioni, hanno ricevuto il benestare della Commisione Edilizia Integrata e dalla Soprintendenza dei Beni Architettonici, quindi procederanno, senza saper indicare la data precisa in cui saranno ultimati.
Il percorso del tunnel che da Piazza Garibaldi attraversera’ piazza Liberta’, via Due Principati e sbuchera’ dopo la rotatoria nei pressi della farmacia per andarsi a collegare con la strada San Leonardo.
Si discute ancora dell’utilita’ o meno dell’opera, specie da parte dell’opposizione, ma non ci sembra il caso di aggravare con polemiche, arrivati a questo punto conviene terminare i lavori al piu’ presto anche per far tornare in vita un’arteria centrale della citta’ che per troppi anni ha patito lo stop forzato dei lavori in corso, anzi fermi. E si pensi ai residenti, ai commercianti e agli automobilisti che potranno in tal modo usufruire di un piano traffico, si spera, migliorato.
In contemporanea saranno eseguiti i lavori di rifacimento di Piazza Liberta’ e per la sistemazione di Corso Europa. Nella piazza i lavori sono gia’ iniziati lasciando una sola corsia per la viabilita’ carrabile, mentre per il Corso Europa si iniziera’ dal tratto che va dall’incrocio di via Zigarelli alla villa comunale.
Pertanto la zona che va da piazza Garibaldi e piazza Liberta’ proseguendo per via Due Principati sara’ bloccata per tutto il 2015. Si prevedono grossi disagi soprattutto per i cittadini che dalle zone periferiche dovranno affluire in centro, pensiamo agli alunni che devono raggiungere i grossi plessi scolastici del Regina Margherita e della Leonardo da Vinci che, trattandosi di scuole primaria e secondaria di primo grado, sono accompagnati in auto dai genitori. Ci si augura che, una volta tanto, i sacrifici dei cittadini siano ripagati sia in termini di miglioramento dei servizi ed anche per scongiurare il pericolo che si siano sprecate ingenti risorse pubbliche, nello sventurato caso di perdita dei finanziamenti.
a cura di Dario Alvino