Home Italia & Esteri Telecamere in asili e case di riposo: la Camera approva la proposta...

    Telecamere in asili e case di riposo: la Camera approva la proposta di legge

    Basta violenza contro gli indifesi! Dopo anni di richieste la Camera ha finalmente approvato la normativa sulla videosorveglianza in asili, scuole d’infanzia e strutture per anziani e disabili, si attende ora l’esito del Senato, che dovrebbe essere solo una formalità. A Montecitorio, i voti a favorevoli sono stati 279, 22 i contrari e 69 gli astenuti.

    Nello specifico la legge prevede delle installazioni di alcune telecamere a circuito chiuso in luoghi sensibili come Asili, centri per anziani e centri accoglienza disabili. Insomma tutti quei luoghi (ovvero passati alla cronaca nera) che purtroppo soprattutto negli ultimi anni sono diventati dei veri e propri lager del terrore contro esseri umani indifesi. Sono tanti, troppi i casi di bambini strattonati e malmenati all’asilo, di anziani picchiati violentemente , disabili abusati.

    adv

    Un problema enorme, sollevato anche dalla conduttrice napoletana di Pomeriggio Cinque, Barbara D’Urso, da sempre paladina contro gli abusi. La votazione è stata bipartisan, si sono dichiarati a favore tutti i gruppi di maggioranza e di opposizione del centrodestra, ad eccezione di Sinistra Italiana, che ha votato contro. Il Movimento Cinque Stelle ha preferito astenersi. La legge consente l’installazione delle telecamere di sorveglianza salvo prima avvertire in modo chiaro e specifico tutti gli utenti e i lavoratori della struttura. Non solo, le immagini dovranno essere cifrate e disponibili solo agli organismi certificati e della magistratura, unica titolata a consentire la visione delle immagini. Al Senato è ormai attesa l’approvazione definitiva del testo.

    Camera approva telecamere in asili e ospizi, ora tocca al Senato

    La legge era nata sulla scia degli episodi di cronaca giudiziaria sempre maggiori venuti alla luce negli ultimi anni a proposito di maltrattamenti a bambini, anziani, disabili in centri specializzati per l’assistenza alla prima infanzia e in luoghi di degenza per la terza età e per i malati.

    Fi, grande soddisfazione per l’ok della Camera – “Il via libera della Camera alla legge sulla videosorveglianza negli asili nido, nelle scuole per l’infanzia e nelle strutture assistenziali socio-sanitarie che hanno in cura anziani e disabili è una grande vittoria. Non solo per Forza Italia, che per questo testo ha combattuto per prima tra le forze politiche, ma per il Parlamento intero e, soprattutto, per il Paese. Finalmente si può colmare un gap normativo a tutela dei più deboli e delle loro famiglie”. Lo dichiara la deputata e leader di Forza Italia Giovani, Annagrazia Calabria, tra i firmatari della proposta di legge di Forza Italia. “La prevenzione di abusi e di maltrattamenti fisici e psicologici è un fattore di civiltà a cui l’Italia non può rinunciare. D’altra parte questa legge è attesa da tantissimi cittadini, come dimostra il successo della raccolta firme a favore del nostro testo condotta in tutte le regioni da Forza Italia Giovani. Ora non resta che augurarci che al Senato si arrivi ad una rapida e definitiva approvazione”, conclude.

    adv