Home Territorio Bianchino scrive alle istituzioni; continuano sversamenti nel torrente Solofrana

Bianchino scrive alle istituzioni; continuano sversamenti nel torrente Solofrana

ULTERIORE SVERSAMENTO TORRENTE SOLOFRANA.

Anche oggi 11 agosto c.a. un ulteriore sversamento nell’alveo del Torrente Solofrana ha raggiunto il territorio del Comune di Montoro. Si tratta dell’ennesima azione criminosa e fortemente nociva nonché pregiudizievole per la salute pubblica e per l’ambiente che la Comunità montorese subisce. Abbiamo attivato ogni azione sul nostro territorio tesa al controllo di comportamenti dannosi all’ambiente e alla vita del cittadino. La nostra Comunità sta subendo gravissimi ed incalcolabili danni per comportamenti che derivano da soggetti sicuramente privi di senso di responsabilità che ledono notevolmente l’equilibrio ambientale e la salute pubblica. Si vive ancora la situazione drammatica dell’inquinamento da tetracloroetilene delle falde idriche con i noti effetti conseguenti in ordine all’approvvigionamento di tale risorsa per la vita della Comunità e nonostante tutto gli sversamenti nell’alveo della Solofrana si ripetono ad ogni minima precipitazione atmosferica.La situazione è decisamente intollerabile. Bisogna intervenire con provvedimenti autoritativi a tutela della salute pubblica con azioni di controllo mirate e diffuse che vadano all’origine per verificare e tracciare ogni forma di collegamento all’esterno di tutte le attività aziendali operanti a monte del territorio montorese.Il nostro Comune ha già attivato il Comando locale di Polizia Municipale per la disponibilità alla costituzione ed all’impegno di un Nucleo Operativo che controlli radicalmente le attività e le possibili fonti che producono sversamenti sul torrente Solofrana oltre a una verifica nell’ambito del territorio di Solofra di autentico setacciamento del corso del torrente per individuare e arginare ogni possibile feritoia che possa introdurre sostanze nocive nel corso della Solofrana. Siamo provati e feriti da queste azioni che ci derivano sul territorio sia per aver determinato danni epocali causati dall’inquinamento della falda idrica sia per la sedimentazione di sostanze tossiche lungo il letto della Solofrana.Tutto questo, di una assoluta gravità, è ancor più aggravato dagli sversamenti di questi giorni. Non siamo però assolutamente minati nella nostra determinazione e nel nostro impegno che sarà sempre più coriaceo e costante. Urge un provvedimento autoritativo dell’organo di Governo, anche centrale, perché si ponga fine a questo scempio intollerabile, non con atti formali inconcludenti ed inutili bensì con azioni concrete e sostanziali che la Comunità può avvertire e rispetto alle quali manifesta sin da ora il massimo impegno.I controlli dovranno essere serrati, fermi, determinati, mirati.Il nostro non è un appello ma molto di più. E’ l’impegno di una Comunità che non intende più soffrire gli effetti di comportamenti criminosi in un Paese in cui tutti dobbiamo collaborare ad esprimere azioni a tutela della salute pubblica. Ogni ritardo crea solamente ulteriori pregiudizi alla vita della nostra Comunità.

Il Sindaco

Mario Bianchino

ACQUISTA SU EBAY
Io, lui e nessun altro - Romanzo sulla dipendenza affettiva