Amministrative 2016, centro destra:”cercasi i candidati sindaci”

La campagna elettorale, in vista delle prossime amministrative, può ben dirsi già iniziata da tempo, specie nel campo del centro sinistra, che attraverso il sistema delle primarie, non solo seleziona i futuri candidati sindaci , ma avvia di fatto un confronto e un dialogo sul piano programmatico con l’elettorato. In effetti il centro sinistra, almeno in questa fase, in alcune città importanti che andranno al voto, sembra molto piu’ in anticipo rispetto al fronte moderato di destra. A breve il centro sinistra sceglierà i suoi candidati a Roma, Napoli, e Milano. In queste città nonostante le accese discussioni tra i vari concorrenti, le idee e i programmi non mancano di certo. Dal lato del centro destra invece , si registra una grave ritardo soprattutto da un punto di vista organizzativo e programmatico. Forse solo a Napoli la ricandidatura di Gianni Lettieri appare l’unica certezza da cui partire, quest’ultimo dispone di un forte consenso personale( ben sette liste civiche a sostegno) che potrebbero portare la coalizione almeno al ballottaggio. Nella altre realtà chiamate al voto invece, i nodi sulle candidature sono ancora tutti da sciogliere. A Milano dopo il rifiuto di Matteo Salvini, forse la coalizione potrebbe ritrovarsi attorno al nome di Sergio Parisi, anche se il nome del Giornalista Del Debbio resta ancora fortemente in campo. A Milano l’unica notizia buona, per ora, è l’accordo con il Nuovo Centro Destra , che vede l’onorevole Maurizio Lupi il suo riferimento nella capitale lombarda e vero tessitore della rinnovata intesa. Nella capitale, con ogni probabilità ci sono i problemi maggiori. In un primo momento si era paventata la discesa in campo della leader di Fratello D’Italia Giorgia Meloni, ma dopo l’annuncio della gravidanza della stessa, questa ipotesi sembra del tutto tramontata. Mentre Alfio Marchini ha da tempo cominciato la sua campagna elettorale, potrebbe essere lui alla fine il candidato a sindaco unitario del campo moderato, anche se per ora forti resistenze si registrano, sul suo nome, da parte di Noi Per Salvini, e soprattutto da Fratelli D’Italia. Ad ogni modo, il grave ritardo che il centro destra sta accumulando potrebbe incidere negativamente sugli esiti finali del voto, un voto importante, i cui effetti si rifletteranno sulle vicende nazionali.
A cura di Marco Grossi.