Home Territorio Avellino, ultimo saluto al giovane Rapper Gaetano: l’addio con le sue canzoni

Avellino, ultimo saluto al giovane Rapper Gaetano: l’addio con le sue canzoni

La città di Avellino ha dato l’ultimo quanto mai triste saluto a Gaetano Terranova, il giovane studente deceduto a causa delle complicazioni sopraggiunte dopo l’assunzione di un medicinale al quale molto probabilmente era intollerante.
Si sono svolti nella chiesa Sant’Alfonso Maria dei Liguori a rione San Tommaso, i funerali, officiati da padre Francesco Ansalone.

Dolore immenso tra le centinaia di presenti. Decine gli striscioni. Il prete nell’omelia ha ricordato la spensieratezza, bontà e voglia di vivere di Gaetano. Poi la bara bianca e i palloncini, con le corone di fiori disposte ai lati dell’ingresso della chiesa. Addio Dac, non camminerai mai solo, ricordano gli amici accompagnando la bara con un lungo applauso.

PUBBLICITÀ

Gaetano, frequentava il liceo scientifico tecnologico Imbriani di Avellino, lo scorso venerdi sera  a causa della febbre alta aveva assunto incautamente e senza controllo medico un antibiotico trovato tra i medicinali in casa, con principio attivo amoxicillina, insieme ad un farmaco al cortisone. Molto probabilmente il mix di medicinali, ingeriti nel tentativo di superare lo stato influenzale  gli ha provocato una pesante reazione allergica e un conseguente shock anafilattico che nel giro di pochi minuti purtroppo lo hanno portato alla morte.Quando gli operatori del 118, allertati dai genitori, sono giunti sul posto, le condizioni del giovane erano decisamente troppo gravi,  neanche l’uso del defibrillatore è riuscito a salvargli la vita.

Intanto, nella mattinata di ieri, presso l’obitorio dell’Ospedale San Giuseppe Moscati, si è svolto l’autopsia sulla salma del giovane. E proprio con l’esame autoptico, verranno chiarite con certezza le cause che hanno provocato la morte del 18enne. Al termine dell’autopsia la salma di Gaetano è stata riconsegnata ai genitori, per consentirgli di riabbracciare il loro unico figlio per l’ultima volta. Intanto, i compagni di classe, ancora sotto shock per quanto accaduto, alla ripresa delle lezioni, hanno voluto ricordarlo intonando le sue canzoni, che sono risuonate negli altoparlanti dell’istituto scolastico.

Davanti al cancello del liceo scientifico frequentato dal giovane, gli amici  hanno lasciato uno striscione con la scritta , Dac, nome d’arte del rapper e quanto fosse stato importante per loro la sua conoscenza: degno amico condottiero. Inoltre, i compagni di classe hanno preparato una serie di striscioni che apriranno il corteo funebre di Gaetano. Striscioni in cui sono state impresse alcune frasi estrapolate dalla sua canzone «Ira», ma anche tante frasi di affetto per quell’amico speciale che aveva sempre una parola di conforto per tutti. «Follow your dreams» con questo striscione apriremo il corteo funebre – ha affermato uno dei rappresentanti d’istituto, Antonio – una frase che Gaetano ripeteva spesso al punto da volerla tatuare sul suo corpo, cosa che purtroppo, a causa di un destino crudele, non è riuscito a realizzare». Ma le manifestazioni per ricordare Dac Swarley Mc, non si esauriranno con i funerali. I compagni d’istituto di Gaetano già stanno pensando di organizzare una manifestazione in sua memoria, per non dimenticare l’amico dalle mille passioni ed interessi.