Home Sociale Alcolismo? no grazie

Alcolismo? no grazie

L’alcolismo è una malattia cronica caratterizzata da alterazioni comportamentali, fisiche e psichiche causate dal consumo continuativo o periodico di quantità elevate di alcol i cui effetti interferiscono pesantemente con la salute della persona e con la vita lavorativa, relazionale e sociale. La dipendenza alcolica è caratterizzata da un comportamento ossessivo di ricerca compulsiva di bevande alcoliche (tipica la necessità di bere al mattino, appena svegliati) e da assuefazione e tolleranza (per raggiungere un determinato effetto desiderato dall’individuo è costretto a bere quantità sempre maggiori di bevande alcoliche).
COMPLICANZE
Gli alcolisti possono presentare numerose patologie (oltre 200 tra cui 14 tipi di cancro prevalentemente dell’apparato digerente) strettamente correlate all’abuso di alcol:
• malattie del fegato: steatosi (fegato grasso), epatite alcolica (un’infiammazione cronica del fegato); cirrosi alcolica, cancro del fegato
• malattie dell’apparato digerente: gastrite (infiammazione dello stomaco) e ulcere gastriche; esofagite (infiammazione dell’esofago) anche con ulcere; pancreatite (infiammazione del pancreas) fino alla pancreatite cronica (con alterata produzione di enzimi digestivi e degli ormoni prodotti dal pancreas), cancro dell’esofago e dello stomaco
• malattie del cuore: l’alcol danneggia il cuore, provocando la cardiomiopatia alcolica che può portare a scompenso cardiaco e aritmie; provoca inoltre ipertensione arteriosa e aumenta il rischio di ictus
• apparato genitale: con l’uso prolungato nel tempo l’alcol negli uomini può provocare disfunzione erettile e nelle donne alterazioni del ciclo mestruale e un incrementato rischio di insorgenza di lesioni e cancro del seno. Nelle prime fasi, la riduzione dei freni inibitori può portare a promiscuità sessuale (con rischio di contrarre infezioni trasmette sessualmente) e aumenta il rischio di violenza sessuale
• occhi: nistagmo (movimenti rapidi e incontrollati degli occhi) e paralisi dei muscoli oculari (da deficit di vitamina B1)
• sistema nervoso: l’alcol può provocare neuropatia periferica (riduzione della sensibilità e comparsa di formicolii a carico delle mani e dei piedi), perdita della memoria, atrofia cerebellare, encefalopatia di Korsakoff (una forma di demenza legata all’alcol), allucinazioni, stato confusionale, convulsioni
• riduzione delle difese immunitarie e maggior suscettibilità alle infezioni (es. polmoniti e TBC)
• morte violenta: per incidenti stradali, annegamento, atti violenti
• gravidanza: l’alcol in gravidanza può provocare la sindrome feto- alcolica (dimorfismi facciali, ritardo nell’accrescimento, anomalie nello sviluppo del sistema nervoso centrale).

Uscire dalla dipendenza si può, basta chiedere aiuto alle istituzioni preposte.

PUBBLICITÀ