Violenta il figlio di 11 anni, poi lo offre ai Pedofili sul web

Napoli – Da oltre 12 mesi violentava sistematicamente il figlio di soli undici anni, ma non contento tenta di ricavarne anche un profitto offrendolo in cambio di denaro a Pedofili rintracciati sul web.  Accade alla periferia di Napoli come racconta il Mattino.it. Sulle tracce dell’uomo c’erano da alcune settimane gli agenti del nucleo tutela minori della polizia municipale che lo hanno arrestato. L’uomo è attualmente recluso nel carcere di Poggioreale. La moglie sostiene di non essersene mai accorta, quando ha scoperto la spregevole vicenda sarebbe svenuta. Subito dopo l’arresto l’uomo avrebbe confessato gli abusi mentre il bambino forse per paura o forse per proteggere il padre inizialmente avrebbe negato tutto. Solo dopo alcune ore si è convinto a parlare dei suoi disagi, spiegando minuziosamente gli atti anomali che gli faceva compiere il padre. L’indagine è stata condotta a buon fine grazie alla tenacia di un gruppo di vigili-eroi, al comando del capitano Sabina Pagnano che ha eseguito personalmente l’arresto. Una persona del nucleo, in particolare, ha intercettato il mostro sul web e gli è stata alle costole giorno e notte per oltre un mese. Fingendosi interessato all’ offerta del padre pedofilo è riuscito a ottenere il numero di cellulare dell’uomo. Grazie a questo dettaglio si è risaliti all’identità dell’uomo ed è scattato il blitz per l’arresto.