Home Cronaca Serino, blitz in un call center, individuati 9 lavoratori in nero

Serino, blitz in un call center, individuati 9 lavoratori in nero

ACQUISTA SU EBAY
Io, lui e nessun altro - Romanzo sulla dipendenza affettiva

Serino, si è concluso con la scoperta di 9 lavoratori in nero il Blitz condotto dalla guardia di Finanza di Solofra in un Call center con sede a Serino in provincia di Avellino. A seguito di accurate indagini preliminari atte a debellare il fenomeno del lavoro nero le fiamme gialle sono riuscite ad accertare come tutti gli operai presenti nell’azienda erano sprovvisti di regolare ed adeguata posizione che ne certificasse la regolarità in termini di legge, successive interrogazioni dei dipendenti che nel frattempo erano stati individuati alle postazioni telefono/pc accertavano ulteriormente la posizione irregolare degli stessi.

Incalzato dai militari il titolare della società non era in grado di esibire nessuna documentazione adeguata che potesse provare la regolarità delle posizioni lavorative delle persone presenti all’interno del call center.
Nei confronti dello stesso, è scattata la prevista segnalazione alla Direzione Territoriale del Lavoro del capoluogo irpino per l’avvio della procedura finalizzata alla sospensione dell’attività imprenditoriale così come specificamente previsto dall’articolo 14 del decreto legislativo nr. 81/2008, atteso che la percentuale di lavoratori irregolari superava il 20% della forza assunta (di fatti 9 dipendenti su 9 , il 100% erano in nero).
L’attività ispettiva è attualmente in corso per la quantificazione delle sanzioni amministrative previste dalle disposizioni vigenti che affidano direttamente alla Guardia di Finanza le specifiche prerogative d’accertamento in tema contrasto al lavoro sommerso (legge 4 novembre 2010, nr. 183).