Home Attualità Scommesse sportive, trend in crescita nonostante la mancanza dei Mondiali.

Scommesse sportive, trend in crescita nonostante la mancanza dei Mondiali.

L’industria del gioco e delle scommesse sportive fa segnare un leggero calo a Luglio rispetto all’anno passato. Il trend del settore rimane però in netta crescita dato che sono sempre più gli italiani alla ricerca della combinazione giusta per ottenere la schedina vincente.

Ricavi in leggero calo in questa estate priva di Mondiali di calcio.

Andando a vedere i dati riportare dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, si nota come il calo per il periodo estivo 2019 sia stato importante. La spesa complessiva per le scommesse sportive si è fermata a 95.3 milioni di Euro contro gli oltre 114 milioni dell’anno passato. Numeri questi che potrebbero far preoccupare gli addetti al settore se non fosse per il fatto che la mancanza dei Mondiali di calcio sia l’unico motivo alla base della diminuzione delle giocate. I Mondiali infatti coincidono sempre con un grande incremento delle scommesse visto l’interesse mediatico e dei tifosi riguardo la competizione. Il calo della spesa era stato già previsto e, nonostante sia arrivato al – 16,6%, rimane comunque a livello di gran lunga superiori rispetto all’estate 2017, paragone più opportuno per visualizzare il vero valore dei dati di quest’anno.

Scommesse online, le ultime statistiche.

Uno dei dati più importanti estrapolati dai valori di Luglio 2019 è quello che confronta le giocate effettuate in agenzie fisiche rispetto a quelle online: ad oggi la differenza di volume fra le due è quasi scomparsa dato che le scommesse in agenzia hanno fruttato 48.1 milioni di Euro e quelle online 47.2 milioni. Nonostante il calo dell’8.3% rispetto al 2018, le scommesse sportive online continuano a guadagnare terreno sulle giocate fisiche e sono sulla strada del sorpasso che tutti si aspettano avverrà a breve.

Per quanto riguarda le quote di mercato, per il settore online Bet365 si riconferma leader con circa il 20% delle giocate totali seguito ancora da SKS365 e SNAI entrambe molte vicine al 12%. Tra gli operatori emergenti che hanno registrato la maggiore crescita troviamo GoldBet, salito all’8.22% e E-Play24 all’1.12%.

Giocate fisiche, continua il declino.

Il -23,4% registrato a Luglio per quanto riguarda le giocate in agenzia è uno dei numeri che fa più pensare gli addetti ai lavori nonostante tutti avessero già notato l’inesorabile movimento di utenti verso il mondo online. GoldBet è uno degli operatori che può comunque festeggiare dato che è riuscito a raggiungere il primo posto con una quota del 20.3% del totale, in crescita dell’1.2%. Alla base di questo risultato si ha la fusione con il gruppo Intralot. Seguono poco distanti SNAI con il 17.8% e Eurobet al 15.1%.

I dati rilasciati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli mostrano come i maggiori bookmaker rimangono pressoché invariati e continuino a dominare sul territorio italiano. Inoltre è quasi arrivato il momento del sorpasso delle scommesse sportive online rispetto alle agenzie poiché l’accessibilità e la comodità legata al gioco via internet attira sempre nuovi utenti e non accenna a rallentare la proprio corsa.