Home Contatto Blog Poker: le regole del gioco

    Poker: le regole del gioco

    Poker le regole del gioco

    Sono in aumento in Italia i giocatori interessati al poker, un gioco che dopo alcuni anni di difficoltà sta tornando ad essere tra i giochi di carte più apprezzati. Questo ha portato ad un rinnovato interesse per le regole del poker, anche perché senza essere a conoscenza delle regole di base non si potrà sperare di vincere.

    L’incremento dei giocatori – tra i quali si osserva anche una crescita percentuale dei giocatori di sesso femminile – è stato favorito dalla digitalizzazione del gioco d’azzardo. Oggi è possibile giocare a poker da mobile, scaricando sul proprio tablet o smartphone l’applicazione ufficiale del casinò telematico al quale ci si è iscritti, così da potersi sedere virtualmente al tavolo da gioco in qualunque momento della giornata.

    Le regole di base del poker

    La prima informazione che si deve avere per imparare a giocare a poker riguarda il mazzo di carte da utilizzare. Per questo gioco si utilizza un mazzo da cinquantadue carte francesi, ci si è allontanati infatti dalla versione storica in cui si utilizzava un mazzo composto solo da venti carte. Lo scopo del gioco è riuscire a battere gli avversari avendo in mano una combinazione dal valore più alto delle combinazioni degli avversari.

    Per vincere la mano non bisogna per forza avere la combinazione più alta, si può anche indurre gli altri a crederlo, così che decidano di lasciare e di non vedere la puntata. Quando si utilizza questa strategia si sfrutta il cosiddetto bluff: nel poker texas hold’em – attualmente la tipologia più giocata – bluffare è più difficile, perché ciascun giocatore ha in mano solo due carte, mentre le altre carte vengono posizionate sul tavolo scoperte e sono dunque degli indizi per gli avversari. Nel poker tradizionale non ci sono carte scoperte sul tavolo, ma i giocatori hanno tutte le carte in mano e quindi bluffare diventa più semplice. La versione tradizionale non è comunque famosa in ambito sportivo e non è diffusa nemmeno sui casinò digitali, dove si preferisce di gran lunga il texas hold’em.

    Per quanto riguarda le combinazioni di carte ed il loro valore, la combinazione più forte è la scala reale che si ottiene quando si hanno le carte dall’asso al 10 tutte dello stesso seme. Segue la scala colore, composta da carte ancora una volta dello stesse seme, ma di valore inferiore rispetto a quelle della scala reale. La terza combinazione per valore è il poker, composto da quattro carte di uguale valore, seguita dal full – che si compone di un tris e di una coppia – dal colore (cinque carte dello stesso seme) e dalla scala con carte di semi diversi. Le combinazioni più frequenti e meno forti sono il tris, la doppia coppia e la coppia.

    Nel caso in cui nessun giocatore dovesse avere una delle combinazioni descritte, per stabilire il vincitore della mano si procederà con il confronto delle singole carte e la mano sarà assegnata al giocatore con la carta più alta. Questo comunque è un caso non molto frequente, soprattutto quando al tavolo ci sono diversi giocatori, dal momento che la coppia è una combinazione che esce con grande facilità.