Perde il lavoro e tenta di uccidersi con il figlio di 20 mesi

BERGAMO – Una donna di 28 anni è stata arrestata dai carabinieri per aver tentato di uccidersi e di ammazzare con un coltello il figlio di 20 mesi dopo aver perso il lavoro. L’episodio è avvenuto nell’auto della donna, a Calvenzano, in provincia di Bergamo. A salvare madre e figlio i vicini di casa, che hanno chiamato il numero delle emergenze 118. La donna è in stato di arresto nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Treviglio.

Le condizioni della donna e del bambino per fortuna non sono gravi. Il piccolo è stato medicato in ospedale per alcune contusioni. La donna era rimasta senza lavoro proprio alcune ore prima dell’episodio.