Home Cronaca Operazione “Bravi ragazzi”, altre 9 persone denunciate

Operazione “Bravi ragazzi”, altre 9 persone denunciate

Montoro – Altre 9 persone sono state denunciate nel corso di ulteriori indagini nell’operazione “Bravi ragazzi”, dove lo scorso 25 febbraio 5 persone erano state arrestate dai Carabinieri di Baiano, indagini partite nel 2013 che hanno consentito di individuare una fitta rete di spaccio posta in essere dai cinque giovani, di età compresa tra i 21 ed i 27 anni, distributori di  sostanze stupefacenti di varia natura, in particolare cocaina, hashish e marijuana, lo spaccio avveniva soprattutto nella città di Montoro, nei comuni limitrofi, fino a spingersi nella vicina provincia di Salerno. I Militari dunque, a termine di ulteriori indagini, hanno deferito in stato di libertà, per spaccio di sostanze stupefacenti, altre 9 persone del locali, di cui 8 già con precedenti penali. Da quanto sarebbe emerso dalle indagini pare che i denunciati avessero creato una ulteriore rete di spaccio di stupefacenti nel Montorese ed in alcune province del Salernitano, spaccio che avveniva tranquillamente alla luce del sole.

 

Il blitz del 25 febbraio.

Operazione Bravi ragazzi – Vasta operazione antidroga dalle prime ore di questa mattina,oltre 50 agenti della compagnia di Baiano e con il supporto delle unità cinofile del Comando provinciale di Napoli, stanno dando esecuzione a cinque misure cautelari, di cui due in carcere, una agli arresti domiciliari e due misure di divieto di dimora, emesse dal gip di Avellino  Riccardi su richiesta della Procura della Repubblica. Le indagini, iniziate nel 2013, hanno consentito di individuare una fitta rete di spaccio posta in essere dai cinque giovani, di età compresa tra i 21 ed i 27 anni, che distribuivano sostanza stupefacente di varia natura, in particolare cocaina, hashish e marijuana, a Montoro e nei comuni limitrofi, anche della provincia di Salerno.
Mesi di indagini dei Carabinieri hanno consentito di ricostruire le dinamiche criminali del gruppo e di documentare i movimenti dello stupefacente. Nel corso dell’attività investigativa i numerosi servizi di osservazione, controllo e pedinamento, hanno permesso inoltre di sequestrare complessivamente circa 300 grammi di droga di vario tipo e acquisire un complesso quadro accusatorio nei confronti dei cinque destinatari del provvedimento.

Dunque l’operazione antidroga di questa mattina,nome in codice “Bravi ragazzi” portata a termine dai carabinieri di Baiano nel Montorese ha consentito l’arresto di 5 giovani.Le indagini durate circa 12 mesi hanno appurato come lo spaccio avvenisse in modo continuativo nel territorio Montorese,con collegamenti nel Salernitano.Nel corso delle indagini è stato sequestrato un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti,dalla mariujana alla cocaina,lo spaccio avveniva il più delle volte nelle ore pomeridiane,mentre il trasporto nella provincia di Salerno avveniva tramite autovettura ben adibita per nascondere le sostanze. Delle 5 persone fermate,due sono finite in carcere,altre 3 agli arresti domiciliari in attesa di nuovi accertamenti.