Notte di sangue a Lioni. Giovane ucciso dal fratello dopo una lite

Lioni, lite tra fratelli finisce in tragedia: muore 30enne. Il Sindaco: Siamo senza parole.

Notte di sangue a Lioni. Giovane ucciso dal fratello dopo una lite

Lioni (Avellino) – L’irpinia inizia la settimana con una terribile vicenda di sangue familiare. Una violenta lite tra fratelli si conclude con la morte. Il dramma si è consumato nel corso della notte nel popoloso comune di Lione, quando, alle 3.30 del mattino è stato lanciato il primo allarme. La vittima, un 30enne del posto, in seguito ad una colluttazione con il fratello, avrebbe ricevuto un fendente al collo che gli ha avrebbe reciso di netto l’arteria femorale. Trasportato d’urgenza al vicino ospedale Crisciuoli di Sant’Angelo dei Lombardi per lui non c’è stato più nulla da fare. Con ogni probabilità la causa di morte è da imputare alla corposa fuoriuscita di sangue a seguito della ferita. La dinamica dell’accaduto è ancora al vaglio degli inquirenti. I due fratelli vivevano assieme ai genitori in Contrada Procisa Vecchia e a detta dei vicini i due fratelli nel corso degli anni non avevano mai avuto comportamenti che destassero preoccupazioni, quantomeno non tali da arrivare a tanto. I motivi scatenanti della lite non sono ancora chiari.

Il Sindaco di Lioni: “Mi sto recando in ospedale per accertarmi di quanto accaduto – spiega il sindaco Yuri Gioino. Siamo scossi come comunità, un fatto inimmaginabile in una comunità tranquilla come la nostra. Siamo addolorati per quanto accaduto e per quanto possibile siamo vicini alla famiglia. In attesa che le indagini chiariscano le dinamiche di questa drammatica tragedia preferiamo rimanere in silenzio”.