Home Cronaca Irpinia, maggiori controlli dei carabinieri nel weekend

Irpinia, maggiori controlli dei carabinieri nel weekend

CONTROLLO DEL TERRITORIO DA PARTE DEI CARABINIERI: 5 PERSONE ALLONTANATE CON FOGLIO DI VIA E UNA DENUNCIA PER RICETTAZIONE.

L’incremento dei servizi posti in essere dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, che ha visto il rafforzamento dei controlli tesi soprattutto a contrastare il fenomeno dei reati di natura predatoria, in particolare dei furti in abitazione, ha portato nuovi risultati. Nel week-end appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, hanno effettuato posti di controllo, principalmente nel centro abitato di Lioni e Calitri.

Il bilancio complessivo è stato di cinque persone allontanate con foglio di via obbligatorio. 54 le autovetture controllate e 90 le persone identificate.

PUBBLICITÀ

In Calitri, i Carabinieri della locale Stazione, hanno fermato tre persone di nazionalità rumena e di età compresa tra i 20 e i 35 anni che, in piena notte, si aggiravano a bordo di un’autovettura con fare sospetto per le vie di quel centro cittadino. I militari operanti decidevano quindi di approfondire gli accertamenti. I tre venivano  accompagnati in Caserma ove emergevano a loro carico numerosi precedenti penali per furti in abitazione. Poiché gli stessi non erano in grado di fornire alcuna giustificazione circa la loro presenza in quel comune, sono stati  allontanati con foglio di via obbligatorio.

Analoga vicenda è accaduta nel comune di Morra De Sanctis, ove i militari dell’Arma hanno fermato due autovetture che procedevano a forte velocità. All’atto del controllo, entrambi gli uomini alla guida, risultavano avere numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Anche loro venivano allontanati mediante foglio di via.

In Bisaccia, i Carabinieri della locale Stazione, denunciavano una 30enne residente nel napoletano, in quanto in possesso di un telefono oggetto di furto.

Pertanto scattava nei suoi confronti una denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuta responsabile del reato di ricettazione.

PUBBLICITÀ