Home Cronaca Avellino: condannato a sei anni consigliere Iannace, candidato con De Luca

Avellino: condannato a sei anni consigliere Iannace, candidato con De Luca

Sei anni reclusione per consigliere regionale della Campania

Inchiesta Welfare – Sei anni di reclusione (di cui tre scontati con l’indulto) e cinque anni di interdizione dai pubblici uffici per peculato e tentata truffa. Questo il pesante verdetto di condanna, emesso dal Tribunale di Avellino nei confronti del direttore della Brest Unit e consigliere regionale Carlo Iannace, eletto nella lista “De Luca Presidente”. Condannato con la stessa pena anche l’ex primario del reparto di Chirurgia Generale del Moscati Francesco Caracciolo. Per Iannace, esponente della maggioranza in Regione,doppia beffa, il presidente del tribunale ha inoltre disposto la trasmissione degli atti alla prefettura di Napoli per la sospensione secondo i termini della legge Severino, dunque la decadenza dal suo ruolo istituzionale. La sentenza fa fede al procedimento penale nel processo di primo grado, nato da un inchiesta del 2011, dove secondo l’accusa ci furono diverse irregolarità su alcuni ricoveri ed interventi di chirurgia estetica, fatti passare per interventi oncologici. Secondo l’accusa, ci furono falsificazione di diverse cartelle cliniche di interventi effettuati nell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino, dove Iannace svolgeva il ruolo di responsabile dell’unita’ senologica. Lo scopo era quello di incassare rimborsi non dovuti e premi di produttività. Sia per Iannace che per Caracciolo i due pm avevano richiesto una condanna ad otto anni di reclusione.

-> La replica di Iannace: vittima di ingiustizia

PUBBLICITÀ