Home Cronaca Femminicidio, quando a tradire è un macabro tatuaggio

Femminicidio, quando a tradire è un macabro tatuaggio

Cronaca – E’ stato arrestato in Catalogna, un uomo di nazionalità tedesca accusato dell’omicidio delle propria compagna madre del figlio di 18 mesi. L’uomo aveva fatto perdere le sue tracce portando via con sé  suo figlio di 18 mesi. Un omicidio poco chiaro a cui gli inquirenti indagavano dallo scorso mese di ottobre. La donna di nazionalità tedesca aveva 20anni ed era stata ritrovata nella sua abitazione in Baviera, sgozzata e chiusa in un sacco di plastica. Sulla scena del crimine mancava il suo cellulare, che risultava ancora attivo dopo la morte, un modo per depistare le indagini e le tracce dell’assassino. La polizia è riuscita a localizzare il fuggitivo, grazie a due prelievi di denaro e la registrazione in un hotel a nome del fratello. Quando sono giunti sul posto per arrestarlo, hanno fatto una macabra scoperta: l’uomo si era tatuato sul braccio la scritta in maniera indelebile  della data di nascita e morte della compagna. Sulla spalla sinistra c’era tatuato:

“Lisa

* 20.07.1996

† 27.10.2016

Gracias por todo”

il nome, la data di nascita e la presunta data di morte della vittima insieme alla frase “Grazie di tutto” scritta in spagnolo. Il figlio di 18 mesi è stato rinvenuto in buone condizioni ed è ora affidato ai servizi sociali della Catalogna.

policia