Dicono di… Cena in Bianco Montoro 2016

L’attesa per il 30 Luglio sale e l’edizione 2016 di Cena in Bianco Montoro si prospetta esplosiva. Svelata la località che sarà Torchiati di Montoro ma non ancora il luogo preciso dove verrà allestito il flash mob cenato più famoso d’Italia. Intanto ascoltiamo pareri e motivazioni di chi ha deciso di patrocinare l’Evento:

Angelo Verderosa Coordinatore del Touring club Italia “Club di territorio – Paesi d’Irpinia”

Un patrocinio di grande spessore per “Cena in Bianco Montoro” è quello del Touring Club Italiano attraverso il “Club di Territorio Paesi d’Irpinia”. E’ il primo evento patrocinato lungo la valle dell’Irno e del Montorese in particolare.
Cena in Bianco Montoro si presenta ben organizzata, è alla seconda prova, e con una formula particolare che vede coinvolti i cittadini senza oneri economici e con messaggi ecologici e comunitari. La manifestazione di Montoro  svolge temi fondamentali per il Touring Club Italiano come l’ecologia, l’etica, l’estetica e l’autopromozione. Per il CdT Paesi d’Irpinia sarà utile  monitorare il risultato dell’evento sul parametro flash mob.
<<Non mancherà una nostra delegazione il 30 Luglio a Cena in Bianco Montoro>> dichiara il coordinatore del CdT Paesi d’Irpinia, l’architetto Angelo Verderosa

Raffaele Guariniello Assessore allo Sport ed alla Cultura della Città di Montoro:

Cena in Bianco Montoro ci rapporta alla Città globale. Cena in Bianco è infatti un evento mondiale e vederlo realizzato sul nostro territorio è motivo d’orgoglio. Dei 67 eventi patrocinati dal mio assessorato quello che si svolgerà a Torchiati il 30 Luglio rappresenta sicuramente il fiore all’occhiello. Un grande plauso va agli organizzatori ai quali, come Amministrazione, cerchiamo d’esser quanto più vicini è possibile ripromettendoci di contribuire maggiormente in futuro allo sviluppo di questa iniziativa.
L’importanza culturale di Cena in Bianco Montoro è intrinseca nelle caratteristiche predominanti dell’evento stesso quali la convivialità e la ricerca di valori assoluti come l’educazione e l’etica. È parte della “cultura del bello” che il mio assesorato e l’amministrazione tutta stanno cercando di promuovere.

Girolamo Giaquinto Consigliere alla Provincia di Avellino:

La decisione da parte della Presidenza della Provincia di Avellino di patrocinare Cena in Bianco Montoro è stata dettata dalle caratteristiche educative ed etiche, prima che da quelle estetiche. Un flash mob mondiale che gli organizzatori, con i quali mi complimento, hanno saputo realizzare a Montoro già un anno fa e con grande successo. Un forte ed intenso momento di aggregazione e convivialità di una comunità che si ritrova tutta intorno ad un immensa tavola così come accadeva un tempo. Una sera di festa a cui si partecipa tutti insieme per condividere e divertirsi nel rispetto dell’ambiente  ed alla riscoperta del nostro territorio. Una cena modernizzata ma come quelle di una volta, un evento gratuito che sono certo porterà lustro a Montoro così come a tutta la Provincia.

Enzo Pecoraro Assessore alle Politiche di Sviluppo della Città di Montoro:

Sono momenti di coesione delle nostre 15 perle. L’anno scorso ha avuto successo, c’è stata un affluenza enorme essendo la prima volta. Un ringraziamento va agli organizzatori che sono riusciti a portare sul nostro territorio un evento le cui edizioni al sud italia si possono contare sulle punta delle dita. Rappresenta a pieno le intenzioni della Città di Montoro  che ha scelto di puntare molto sul turismo, soprattutto quello enogastronomico. Sono quindi fiero e contento che gli organizzatori abbiano scelto di bissare quest’anno Cena in Bianco Montoro proprio perché si innesta anche e soprattutto sulla politica che questa amministrazione sta portando avanti.

Alessandro Nicotera Project coordinator “Progetto Tr.am Turismo Responsabile Ambiente – Un mestiere per non partire”

Cena in Bianco Montoro è in piena sintonia con le tematiche più care al Progetto “Tr.am – un mestiere per non partire” perchè è un idea nuova e perchè realizza una promozione del territorio e delle sue particolarità. Valore aggiunto è che una degli organizzatori fa parte dei nostri “25” partecipanti al progetto ed ha messo a disposizione dell’evento le nozioni acquisite in questi primi sei mesi di formazione. Da qui la nostra partecipazione non solo come patrocinio a Cena in Bianco Montoro ma anche al contest fotografico promosso dal Comune di Montoro.