Home Cronaca Cronaca: Rinvenuto cadavere di donna dentro un trolley a Rimini

Cronaca: Rinvenuto cadavere di donna dentro un trolley a Rimini

Rimini – E’ stato ritrovato nelle acque del porto di Rimini il cadavere di una donna rinchiuso in un trolley, secondo gli inquirenti potrebbe essere stata strangolata o soffocata. Il trolley è stato avvistato da un passante che ha cercato di tirarlo su ma, insospettito dal peso, ha chiamato le forze dell’ordine.

All’interno della valigia, sistemato in un sacco dell’immondizia, il corpo senza vita di una donna, apparentemente fra i trentacinque e i quarant’anni.

Ancora sconosciute le generalità ma con ogni probabilità potrebbe trattarsi di una donna sparita tempo, nota alla stessa trasmissione di Chi l’ha visto? la quale sul ritrovamento attraverso la sua pagina Facebook ha fatto questa precisazione: “Secondo fonti di “Chi l’ha visto?” il corpo non è stato fatto a pezzi ma è raggomitolato”. Il trolley con i resti umani è stato portato all’obitorio del cimitero di Rimini, gli inquirenti diretti dal pm Davide Ercolani stanno indagando per dare un nome ai resti della povera donna.

Tra i possibili sospetti degli agenti è che il marito, Daniel Belling, irlandese di 45 anni, tecnico informatico della Apple, l’abbia strangolata e poi gettata in mare proprio all’interno di una valigia.

Per questo il 20 febbraio l’uomo, mentre partiva per Dublino con i due figli, è stato arrestato per omicidio. Ma Belling ha sempre respinto le accuse, dicendo che la moglie si era allontanata volontariamente dalla nave.