Coronavirus, due migranti violano la ‘Zona Rossa’ di Ariano Irpino per raggiungere la Svizzera.

Pattuglia dei carabinieri in azione

BUONALBERGO (BN): COPPIA DI EMIGRANTI DIRETTI IN SVIZZERA CHE HANNO VIOLATO LA ZONA ROSSA DI ARIANO IRPINO DENUNCIATA DAI CARABINIERI.

Da alcuni giorni sono stati predisposti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Benevento i controlli su tutto il territorio provinciale sul rispetto delle norme emanate dal Governo Nazionale per limitare il contagio e la diffusione del COVID-19. In particolare, a Buonalbergo (BN), i Carabinieri della locale Stazione sono impegnati per controllare e assicurare gli adempimenti e le restrizioni imposte dall’Ordinanza n. 15 del 13 marzo 2020, e n. 17 del 16 marzo 2020 della Giunta Regionale della Campania, che ha disposto la chiusura dei movimenti delle persone in entrata ed in uscita al di fuori del comune di Ariano Irpino, in provincia di Avellino, dove si è sviluppato un consistente focolaio contagioso del virus e per questo sottoposta dal Governatore DE LUCA alla misura della “quarantena” per i residenti.

I militari, nel corso dei servizi di controllo, lungo l’arteria stradale della SS 90 bis, ai confini della provincia di Avellino hanno bloccato un autoveicolo, con a bordo una coppia di emigranti residenti in Svizzera, ma originari e provenienti dalla suddetta “zona rossa”. A specifica richiesta dei militari i due, muniti di autodichiarazione, riferivano di voler ritornare in Svizzera per riprendere le loro attività lavorative.La coppia, pertanto, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria, ai sensi dell’art.650 del Codice Penale, per inosservanza della suddetta ordinanza regionale ed è stata accompagnata al luogo di provenienza.