Come acquistare bitcoin | Ecco una guida dove e come acquistarli

Come acquistare bitcoin | Ecco una guida dove e come acquistarli
Foto di mohamed Hassan da Pixabay

Da ormai diversi anni sentiamo o leggiamo in rete nuove parole legate al mondo del trading: moneta virtuale, valuta virtuale, minatore o dimezzamento, solo per citarne alcune. Una nuova terminologia divenuta familiare da quando è esploso il fenomeno dei Bitcoin. Ma di cosa si tratta concretamente? La moneta virtuale o criptovaluta risulta essere a tutti gli effetti una valuta di scambio, priva tuttavia delle politiche monetarie legate alle banche centrali. Uno scambio diretto tra domanda e offerta, senza un terzo intermediario. Senza dubbio tra le centinaia di criptovalute esistenti, la più conosciuta rimane il Bitcoin, capace nel 2017 di raggiungere lo straordinario valore di 21 mila dollari per azione. Un risultato talmente inaspettato da aver fatto seriamente tremare l’economia mondiale. Tantissime sono state le persone che negli anni passati hanno dato fiducia alla moneta virtuale ed oggi possono contare su patrimoni milionari.

Oggi 1 Bitcoin vale circa 9 mila dollari, ma secondo gli analisti per i prossimi anni esiste la concreta possibilità che il Bitcoin possa raggiungere cifre impegnative. Motivo questo che ha spinto migliaia di investitori a puntare forte proprio sui Bitcoin piuttosto che sull’oro. Ovviamente soprattutto per chi è inesperto non è facile districarsi su una materia tanto delicata come gli investimenti, pertanto è importante documentarsi e cercare di trovare la soluzione giusta per le proprie esigenze e soprattutto per il proprio portafoglio. Cerchiamo dunque di spiegare perché bisogna investire oggi sui Bitcoin, quali sono i vantaggi e quali gli svantaggi.

Come acquistare Bitcoin?

La prima cosa che devi fare per acquistare Bitcoin è aprire un conto di trading. A differenza di conti legati ad investimenti bancari e valori mobiliari, dove bisogna contrattualizzare il tutto, quando si decide di aprire un conto di trading legato alle monete virtuali, come ad esempio i Bitcoin, sono sufficienti i propri documenti di riconoscimento e i dati di accesso alla piattaforma scelta. Inoltre, l’apertura del conto su piattaforme che gestiscono le monete virtuali avviene in pochi e semplici passaggi da effettuarsi direttamente online, piuttosto che attendere il completamento tramite la ricezione di posta ordinaria.

Una volta aperto un account, puoi iniziare a fare trading. Una delle paure che più accomuna gli utenti che si affacciano per la prima volta al mondo del trading Bitcoin è la consapevolezza che per acquistare azioni Bitcoin bisogna necessariamente spendere migliaia di euro. Ed invece non è assolutamente vero. Ad oggi 1 Bitcoin ha un valore azionario di 8k euro (1 Bitcoin = 8.236,30 euro), questo non vuol dire che bisogna spendere per forza di cose una cifra così importante, infatti è possibile acquistare anche percentuali inferiori di 1 Bitcoin, anche lo 0.01% di bitcoin. Per fare un esempio: acquistando oggi l’1% di 1 Bitcoin, avrò investito 82,36 euro.

Dal momento che è possibile investire piccole cifre per aggiudicarsi una fetta di Bitcoin, nel corso degli anni sono nati centinaia di servizi che permettono di gestire e quantificare i valori dei Bitcoin in pochissimi click. Uno strumento molto utilizzato sia da grandi che da piccoli investitori è il Bitcoin System (https://it.bitcoinsystem.app). Si tratta di un sistema basato su algoritmi che dovrebbe riuscire ad anticipare i movimenti dei nuovi Bitcoin.

Transazioni/vendite di bitcoin

Fare trading di Bitcoin significa trattare l’acquisto, la vendita o lo scambio di unità virtuali direttamente con l’interlocutore, senza dunque nessuna intermediazione esterna. Si tratta in sostanza di un mercanteggiare sul valore attuale e potenziale della moneta virtuale. Il venditore propone il suo prezzo e l’acquirente decide si accettare o negoziare, esattamente come accadrebbe nella realtà quando si acquista un prodotto in un negozio.

Vantaggi dei Bitcoin
Come è facile intuire i vantaggi del Bitcoin sono davvero tanti, elencarli tutti sarebbe piuttosto riduttivo, è sufficiente guardare il valore azionario attuale, in crescita costante, in maniera particolare dopo il dimezzamento avvenuto negli scorsi mesi. Innanzitutto il Bitcoin è la moneta virtuale più conosciuta, per quanto anche le altre iniziano ad avere una rapida crescita, i bitcoin ad oggi sono una certezza. La sua più grande caratteristica è che può essere acquistato in piccole percentuali, adatto quindi ad ogni portafogli. Puoi spendere 80 centesimi così come 8mila euro. Insomma puoi iniziare a fare trading bitcoin con un investimento di poche decine di euro.

Punti negativi dei bitcoin
Il bitcoin sembra avere oggettivamente molti punti positivi, ma ovviamente ci sono anche alcuni punti negativi da prendere in considerazione. In realtà sono pochi gli aspetti negativi dei Bitcoin, tuttavia è di fondamentale importanza comprenderli pienamente per non rischiare di trovarsi in bianco. I Bitcoin sono molto più soggetti alla fluttuazione rispetto alle altre fonti di investimento (Banche, oro,  aziende, apple, Google, ecc ecc). Cosa significa? Essendo il bitcoin una moneta virtuale può avere perdite sostanziose in pochissime ore, con una perdita azionaria anche del 60% in brevissimo tempo.

L’esempio più importante lo si è avuto il 17 dicembre del 2017. In quei mesi il Bitcoin aveva raggiunto l’enorme valutazione di 21mila dollari, non sembrava avere freni alla propria ascesa. Fino a quando non uscirono voci secondo le quali Cina e Sud Corea avrebbero bloccato lo scambio di bitcoin nei rispettivi territori. In poco meno di 2 ore ci fu il caos totale, con la perdita record del 40% del proprio valore. Altro aspetto ‘negativo’ la possibilità di spendere i propri investimenti bitcoin, ad oggi infatti sono ancora poche le aziende e le attività che accettano moneta virtuale. Tuttavia è sempre possibile convertire la propria moneta virtuale in moneta virtuale.