Home Cronaca Capodanno, in Campania vince la prevenzione, nessun morto e solo 30 feriti

Capodanno, in Campania vince la prevenzione, nessun morto e solo 30 feriti

Capodanno 2016 – Nessun morto, solo una 30ina di feriti, questo è il bilancio della notte di capodanno appena trascorsa, un grande risultato se confrontati con i bollettini da guerra di qualche anno fa. Dunque l’operazione prevenzione e capodanno sicuro hanno funzionato alla perfezione. Grande merito va dato alle forze dell’ordine per aver sequestrato nel corso degli ultimi mesi centinaia di kg di botti illegali. I feriti sono stati 30 in tutto, 18 dei quali solo a Napoli e provincia, il più grave rischia di perdere la vista , un petardo confezionato in modo troppo artigianale gli è esploso tra le mani colpendolo al volto.

Operazione Capodanno riuscita: nessun morto a Napoli e in Campania: trenta i feriti di cui tre minorenni

Situazione nettamente migliorata confrontandola con il 2014 anche nelle altre Province Campane, 4 feriti più o meno gravi in provincia di Caserta, si passa da ustioni sul corpo a dita della mano lacerate. Lo scorso anno sempre nel Casertano i feriti furono dodici, due dei quali gravi.

PUBBLICITÀ

Situazione abbastanza tranquilla nell’Avellinese, nessun ferito grave, qualche lieve ustione e nulla più. Di tutte le province Campane la prevenzione senza dubbio ha avuto un maggiore impatto. Per questo capodanno l’acquisto di botti nella provincia Irpina è calata del 70% rispetto allo scorso anno.
E’ andata peggio a Salerno e Battipaglia dove ci sono stati diversi incendi. Due abitazioni sono andate a fuoco nel corso della notte mentre un boschetto ha preso fuoco nelle vicinanze della cittadina, tutti episodi riconducibili all’esplosione incauta di petardi, anche in questo caso non si sono registrati feriti gravi.