Home Cronaca Botti illegali sequestrati a Napoli 28 kg di materiale esplosivo

Botti illegali sequestrati a Napoli 28 kg di materiale esplosivo

Cronaca – Botti illegali sequestrati a Napoli dagli agenti dell’ufficio Prevenzione generale-sezione Volanti della Questura di Napoli  28 kg di esplosivi . Gli  agenti  hanno denunciato in stato di libertà un uomo di 42 anni per la violazione dell’art. 678 del C.P. (fabbricazione o commercio abusivi di materiali esplodenti). I poliziotti sono intervenuti in un negozio di telefonia di via Manzoni nel cui interno hanno rinvenuto e sequestrato 100 chili di materiale pirotecnico di cui 28 kg di massa attiva. Il 2014 secondo il bilancio ufficiale del Viminale si è concluso senza morti, evento che non accadeva dal 2010, ma “solamente” con un totale di 350 feriti. Il mercato dei fuochi, ricorda Legambiente Campania, alimenta la criminalità con un giro d’affari che negli ultimi anni era stimato in 25 mila euro per circa 40 giorni di lavoro. Negli ultimi 5 anni, dal 2008 al 2012, secondo i dati della Polizia di Stato elaborati da Legambiente, in Campania sono stati 573 i feriti, di cui 367 solo a Napoli e provincia (il 64% del totale), e 4 i morti (su 5 in tutta Italia). Ancora più da brividi i dati relativi a tutta la Penisola: negli ultimi 5 anni 2.423 feriti, 5 morti e 2.154 persone denunciate o arrestate. Quest’anno rinunciare ai botti è una delle tante campagne portate avanti in diverse città e capoluoghi  anche  campani.

PUBBLICITÀ