Avellino, UEPE, siglato il partenariato per CAM il nuovo centro di mediazione penale

Siglato oggi l’avvio del nuovo centro mediazione penale in Irpinia CAM ELENA  attraverso un Protocollo d’intesa a titolo gratuito, tra Ministero della Giustizia Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Avellino (UEPE), Associazione di volontariato Il Faro e Associazione Tarita APS. Si è tenuto oggi l’incontro e la firma di un progetto  di mediazione penale per la nascita di un centro di  giustizia riparativa e mediazione penale  che si occuperà di tutte le procedure penali inviate dal Tribunale. L’accordo è stato siglato per gli uffici del Ministero della Giustizia Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Avellino (UEPE) dalla direttrice Barbara Salsano, per l’ODV il Faro dr.ssa Anna Ansalone e l’APS Tarita dal presidente Cosmo Luca D’Antuono.

salsano barbara faro | contattolab.it

Il centro CAM ELENA potrà annoverare nell’esecutivo progettuale un team di mediatori professionisti del sociale, coordinati a titolo di volontariato dalla dr.ssa  Carmela Grimaldi e dal dr. Francesco Sicilliano. Il nuovo centro di giustizia penale CAM metterà a disposizione professionisti mediatori esperti nell’area penale  operativi nella sede  irpina e sul territorio campano.

“La vittima e la comunità hanno la responsabilità di ri-accogliere il reo, il reo ha la responsabilità di riparare in qualche modo la vittima e la comunità. Il perdono rovescia l’ostilità in reciprocità” è questo uno degli obiettivi promossi dal centro CAM. Dopo  tanti anni di impegno nel  sociale, la mediazione penale, potrà coinvolgere  l’intera società in termini di sicurezza per il futuro.