Home Cronaca Paura sulla A27, ennesimo assalto a portavalori. Ferite due guardie

    Paura sulla A27, ennesimo assalto a portavalori. Ferite due guardie

    Treviso choc, chiodi e auto da lusso impiegati nell'agguato

    Giorno diverso, luogo diverso, persone diverse ma oggetto del “desiderio” sempre lo stesso. Questa mattina, infatti, due camion portavalori della Civis sono stati presi d’assalto a Treviso da un commando che aveva ben studiato tutto il da farsi. Dopo l’assalto organizzato qualche giorno fa a Bollate, ecco ripresentarsi le medesime scene ma questa volta sull’autostrada A27. Un gruppo di persone ben organizzate – dichiareranno poi gli agenti che scortavano i camion, formato da diverse persone tutte con il volto coperto da passamontagna che hanno bloccato l’autostrada con due tir. I banditi che erano tutti armati di mitragliatrici hanno dapprima inseguito i portavalori, iniziato un conflitto a fuoco per poi seminare chiodi. Tutto è iniziato a bordo di una Fiat 500 L nera con lampeggiante dove si trovavano i banditi, i quali, prima hanno fermato un camion intestato ad una ditta padovana fingendosi agenzi delle forze dell’ordine che viaggiava in direzione Treviso Sud, poi, quando hanno visto sopraggiunge il camion della Civis hanno messo il camion di traverso per bloccare la strada alle loro spalle. Nel contempo una stessa e identica azione veniva effettuata in direzione Treviso Nord per bloccare l’altro lato dell’autostrada. Bloccata, quindi, quest’ultima è partito il vero assalto dei malviventi. Un secondo gruppo di questi si trova a bordo di due lussuose macchine che, al passare del portavalori hanno iniziato ad esplodere colpi d’arma da fuochi, per poi riuscire a mandarlo fuori strada. Da qui l’avvicinamento al prima camion con all’interno circa tre milioni di euro che, stando a quanto dichiarato dalla Civis non sarebbe stato toccato grazie ad un sistema a schiuma usato dall’azienda. Nel conflitto, sono rimaste ferite due delle cinque guardie armate presenti nel mezzo portavalori. Non riuscendo a portare a termine l’assalto, i malviventi si sono poi messi alla fuga salendo a bordo di un altro mezzo. Grande caos, quindi, sulla A27 dove a causa dei chiodi si sono creati molteplici incidenti e dove si sono registrati diversi malori a conducenti trovatosi casualmente lunga la tratta autostradale.

    adv