Home Cronaca Ancona, donna uccisa, gravissimo il marito, fermati la figlia ed il fidanzato

Ancona, donna uccisa, gravissimo il marito, fermati la figlia ed il fidanzato

Ancona –  un’impiegata di 49 anni è stata uccisa all’interno di un’abitazione con una calibro 9, suo marito gravemente ferito è stato trasportato d’urgenza all’ospedale “Torrette” del capoluogo ed è in prognosi riservata. Il dramma si sarebbe consumato intorno alle 13.30, quando secondo alcuni testimoni si stati esplosi 4 /5 colpi di pistola provenienti dall’appartamento al quarto piano della palazzina in via Crivelli . Prontamente sono stati avvisati i carabinieri e 118. I militari giunti sul posto hanno rinvenuto l’impiegata priva di vita riversa in una pozza di sangue sulla terrazza dell’ appartamento, probabilmente nel tentativo invano di cercare una via di fuga è stata raggiunta mortalmente alla testa da due proiettili della calibro 9, mentre suo marito, un sottufficiale dell’Aeronautica militare in servizio a Loreto è stato colpito  al torace e di striscio all’orecchio, ed è in gravissime condizioni di vita. In via Crivelli, oltre al medico legale e ai Ris, è arrivato anche il sostituto procuratore Andrea Laurino. Escluso il tentativo di omicidio-suicidio, i carabinieri, coordinati dalla Procura, si sono concentrati sulla figlia minorenne della coppia e sul suo fidanzato, resisi entrambi irreperibili , alcuni testimoni li avrebbero visti scappare su uno scooter subito dopo aver sentito i colpi d’arma da fuoco, ma la fuga dei due presunti omicidi è stata breve , i due ragazzi sono stati raggiunti e bloccati in serata nella stazione di Falconara Marittima. Da quanto si apprende la loro relazione era da sempre ostacolata da entrambi i genitori della ragazza, da qui la reazione omicida del fidanzatino probabilmente con la complicità della ragazza. Gli inquirenti non si sbilanciano in quanto sono ancora in corso tutti gli accertamenti nell’ appartamento della vittima. I due fidanzati sono in caserma per gli interrogatori mentre alla stazione dei treni di Falconara Marittima sono stati fermati anche due loro amici, che probabilmente volevano aiutarli a fuggire.