Home Primo Piano Servizio Sociale, Riforma del Terzo Settore. La Fondazione Italia Sociale

Servizio Sociale, Riforma del Terzo Settore. La Fondazione Italia Sociale

Condividi

SOCIALE – Nell’ambito dell’assistenza sociale il Terzo Settore si distingue in quanto pur essendo la sua natura privatistica eroga servizi di natura collettiva senza fini di lucro. La legge 6.6.2016 (riforma del terzo settore) ha l’intento di sostenere l’autonoma iniziativa dei cittadini, che concorrono in forma associata a perseguire il bene comune, favorendo la partecipazione, l’inclusione, e lo sviluppo della persona mediante forme di azione volontaria e gratuita di mutualità o di produzione e scambio di bene e servizi (art.1).

La Riforma del Terzo Settore prevede l’istituzione della Fondazione Italia Sociale art 10 legge 106/2016 con lo scopo di sostenere, mediante l’apporto di risorse finanziarie e di competenze gestionali, la realizzazione e lo sviluppo di interventi innovativi ,da parte di enti del terzo settore, caratterizzati dalla produzione di beni e servizi, con un impatto sociale ed occupazionale , rivolti maggiormente a territori svantaggiati.

La Fondazione svolge una funzione sussidiaria e non sostitutiva dell’intervento pubblico ed instaura rapporti con i vari organismi pubblici in Italia e all’estero.
Inoltre è prevista l’istituzione del Consiglio Nazionale del terzo settore quale organismo di consultazione degli enti del terzo settore a livello nazionale (art. 5 l. 106/2016).

Ad attuazione di questa normativa, ci sono i decreti legislativi di attuazione che hanno previsto un Fondo Nazionale destinato a sostenere le attività d’interesse nazionale. L’istituto del 5 per mille che ogni cittadino, può versare tramite la dichiarazione dei redditi può contribuire al sostentamento di questo fondo, previsto per la prima volta in via sperimentale nel 2006, stabilizzato con la legge 190 del 2014.

Fanno parte del terzo settore:

ODV L.266/1991, Organismo che svolge attività sociali senza fine di lucro.
ONLUS L.460/1997, associazioni, comitati,fondazioni, società cooperative ed altri enti privati che svolgono l’attività nel settore della beneficenza.
APS L.383/2000, associazioni movimenti e gruppi che svolgono attività di utiità sociale.
COOPERATIVE SOCIALI L. 381/1991, organismi che perseguono interessi per la comunità dalla promozione umana all’integrazione sociale.
IMPRESA SOCIALE L. 155/2006, un organizzazione privata che svolge attività economica per lo scambio di beni e servizi di pubblica utilità.
ISTITUTI DI PATRONATO E ASSISTENZA L. 152/2001, servizio gestito da confederazioni di lavoratori che svolgono un servizio di pubblica utilità.
I.P.A.B D.LGS 207/2001 enti con personalità giuridica di diritto pubblico senza fini di lucro.