Home Italia & Esteri Parigi, Attacco agli Champs Elysées, l’assalitore è stato ucciso

Parigi, Attacco agli Champs Elysées, l’assalitore è stato ucciso

Paura e morte ieri hanno colpito di nuovo la Francia, a pochissimi giorni dalle presidenziali, il sito nel mirino è quello degli Champs Elysées. A mietere vittime e terrore è stato un uomo sceso da un’Audi 80 grigia, si è avvicinato ad un furgone parcheggiato con alcuni poliziotti all’interno – agenti della stradale e della municipale – e ha fatto fuoco con un kalashnikov.

L’agente è stato ucciso sul colpo, altri due feriti, una passante – una turista straniera – colpita da schegge. L’assalitore si è dato alla fuga, a piedi, abbandonando l’auto. Dopo pochi metri, è stato abbattuto da altri colleghi degli agenti aggrediti, che stavano pattugliando la strada. Secondo l’agenzia Amaq, legata all’ISIS, l’attacco è stato compiuto da “combattenti” dello Stato Islamico tra cui Abu Yusuf al Beljiki, ovvero “il belga”.

L’attentato ha avuto luogo nei pressi dell’ennesimo simbolo occidentale, questa volta i grandi magazzini “Marks & Spencer”. In serata  le autorità francesi hanno confermato come la pista terroristica sia quella che stanno seguendo.  «Questa sera un terrorista accecato dall’odio e dalla morte ha falciato la vita di un poliziotto e ferito due dei suoi colleghi»: è il messaggio della sindaca di Parigi Anne Hidalgo, scritto sul suo account twitter. Intanto, dagli Stati Uniti, il presidente Donald Trump non esita a lanciare un messaggio di cordoglio: «Un fatto terribile. Dobbiamo essere forti e vigili».

Condividi