Home Italia & Esteri Nessuna la vuole! Neonata down affidata ad un uomo single

Nessuna la vuole! Neonata down affidata ad un uomo single

Dopo il no di sette coppie in lista di attesa

Qualche giorno fa in un ospedale di Napoli una donna ha partorito una bimba affetta dalla sindrome di down. Non se ne conoscono i motivi ma la “neo mamma” ha deciso di non riconoscere la figlia lasciandola al triste destino legislativo.

Il caso è giunto sulla scrivania dei giudici per il Tribunale dei Minori di Napoli i quali hanno avviato le pratiche per l’adozione. Ma l’iter si è rivelato piuttosto complesso. Infatti ben sette famiglie in lista d’attesa hanno rifiutato l’affido della piccola. Nell’elenco, dopo le sette coppie era presente un uomo single, il quale aveva presentato domanda chiedendo di volersi prendere cura di qualsiasi piccolo, senza alcuna eccezione. L’uomo è stato contattato così dal tribunale, accettando senza nessuna remora o pregiudizio la bambina in adozione.

A leggere la vicenda in prima battuta qualcuno si chiederà come sia stato possibile l’affido di una bimba disabile ad un single? L’articolo 44 della legge 184/83 sulle adozioni speciali lo permette con qualche eccezione. In tale etichetta sono racchiuse le adozioni che riguardano i minori orfani di madre o padre nel caso in cui con il single si sia instaurato un rapporto stabile e duraturo preesistente alla morte dei genitori; o ancora quando il minore, senza genitori, viva una qualunque disabilità. Dunque l’ordine giuridico ha esercitato quest’opzione prevista dal nostro ordinamento giuridico, affinché fosse scongiurata l’opzione di collocare la piccola presso un istituto per minori.

Ora inizierà il periodo di pre-affidamento, durante il quale il papà single verrà monitorato, per decidere successivamente se rendere l’affidamento ufficialmente “definitivo”. Alla fine quest’uomo ha compiuto un gesto assolutamente nobile, decidendo di prendersi cura di questa neonata, fin quando il tribunale lo riterrà opportuno e tutti noi speriamo che ciò avvenga il più a lungo possibile.

Annabella cartomante