Home Sociale Il potere della solidarietà: riparte il pastificio Rummo

Il potere della solidarietà: riparte il pastificio Rummo

Condividi

Quando la solidarietà diventa virale e soprattutto un’opportunità.

Lanciata la petizione da  Change.org  e  raggiunte le 67.000 adesioni la pasta  Rummo sarà servita nelle mense scolasticheA promuovere l’iniziativa lo chef Federico Ferrero che gestisce  svariate mense scolastiche in Italia e che promuovendo l’iniziativa ha reso possibile la distribuzione della pasta nelle scuole italiane. Grazie ai più piccoli e alla solidarietà e sensibilità di tantissime persone il pastificio  Rummo riparte, tante le scuole, gli insegnanti e i comuni che hanno voluto aderire alla petizione impegnandosi a divulgare il progetto.

PUBBLICITÀ

La telefonata che tutti aspettavamo è arrivata – racconta il promotore dell’iniziativa – uno dei più grandi gestori di mense scolastiche in Italia- che  dalla prossima settimana servirà Rummo nelle scuole in cui è presente. Il pastificio colpito dall’ alluvione il 15 ottobre viene quasi totalmente distrutto, quel giorno entra acqua dovunque, una parte dello stabilimento, quello che contiene i macchinari è colpito maggiormente, i danni irreparabili. All’interno venti dipendenti, l’onda  sposta containers di venti tonnellate per circa 200 metri, illesi tutti, per fortuna.

Ora, i 150 dipendenti dell’azienda potranno continuare a lavorare anche grazie alla campagna di sensibilizzazione #SaveRummo lanciata su facebook che invitava a condividere l’hashtag e ad acquistare pacchi di pasta del marchio danneggiato.

La comunità telematica  dunque,  in questo caso, si prende gran parte del merito: dopo un mese il pastificio è pronto a ripartire, anzi, a “rimettere le mani in pasta”.