Home Attualità E’ morto il poeta russo Evgheni Evtushenko

E’ morto il poeta russo Evgheni Evtushenko

E’ deceduto per un infarto all’età di 84 anni il poeta russo Evgeny Evtushenko, morto negli Usa dove viveva da metà degli anni ’90. Oltre che come poeta, Evtushenko – candidato al Nobel nel 1963 – era noto anche come romanziere e drammaturgo.

Figlio di uno studente di geologia dell’università di Mosca e di una nota cantante lirica di origine ucraina, Zinaida Evtušenko, da cui prese il cognome d’arte, trascorse l’infanzia nella capitale russa. I suoi antenati paterni erano tedeschi che si sono trasferiti all’Impero russo nel 1767. Suo nonno Rudolph Gangus, un insegnante di matematica di origine tedesca del Baltico, sposò Anna Plotnikova della nobiltà russa.

PUBBLICITÀ

Entrambi i nonni di Yevtushenko sono stati arrestati durante le purghe staliniane come “nemici del popolo” nel 1937.

Condannò l’invio dei carri armati sovietici in Cecoslovacchia e sostenne la rivoluzione cubana. Ha scritto oltre 150 libri. “In modo sereno, nel sonno, per un arresto cardiaco”, ha detto la vedova.

Biografia 

Aleksandrovich Evtushenko  nato il 18 luglio 1932 è stato un poeta sovietico e russo. Era anche un romanziere, saggista, drammaturgo, sceneggiatore, editore, attore, montatore e regista di diversi film. Le prime opere poetiche di Evtushenko nascono fin da giovanissimo, compone i suoi primi versi a carattere umoristico mentre viveva in Zima, in Siberia.

“I suoi genitori divorziarono presto e fu allevato dalla madre”. “In 10 anni che aveva rimediato la sua prima poesia. Sei anni dopo un giornale sportivo è stato il primo periodico a pubblicare la sua poesia. a 19 anni, ha pubblicato il suo primo libro di poesie, le prospettive del futuro.”

PUBBLICITÀ

 

DONA IL TUO 5x1000