Home Attualità Cosa fa piu’ paura oggi? Isis, cambiamenti climatici e Superpotenze

Cosa fa piu’ paura oggi? Isis, cambiamenti climatici e Superpotenze

Da uno studio del Pew Research Center, organo di ricerca statunitense su problemi sociali, di opinione pubblica e demografici, si desume che le ansie maggiori  per la popolazione mondiale sono quelle annunziate nel titolo. La minaccia del terrorismo islamico fa paura al 62% degli abitanti dei 38 Paesi interessati dall’indagine.

Ad un solo punto percentuale di distacco (61%) si trova la schiera di persone intimorite dagli effetti dei cambiamenti climatici; aspetto questo probabilmente preso sotto gamba dalle autorita’ mondiali; ed il piu’ indifferente risulta essere il neo presidente Usa Donald Trump, il quale ha negato l’ adesione del suo Paese al rispetto degli accordi di Parigi contro il cambiamento climatico. Del resto anche il resto del mondo non si impegna la massimo: dopo 25 anni di riunioni a livello mondiale, dall’incontro di Rio de Janeiro del 1992 al protocollo di Kyoto del 1997, al Durban Packay del 2011 fino ai giorni nostri i propositi virtuosi sono state puntualmente disattesi da quasi tutte le Nazioni.

PUBBLICITÀ

L’Isis invece costituisce lo spauracchio principale in 18 Paesi (quasi la meta’ degli esaminati) principalmente tra Europa, Medio Oriente, Asia e Stati Uniti, avendo peraltro subito direttamente attacchi terroristici di matrice Jiadista.

Gli attacchi informatici costituiscono preoccupazione primaria per il Giappone, seguito a ruota da Stati Uniti, Germania e Regno Unito.

Il problema dei migranti, attuale e tendenzialmente in crescita, e’ temuto soprattutto in Europa con in testa l’Ungheria seguita dall’Italia (interessa il 65% della popolazione). Mentre il potere crescente delle potenze mondiali (Usa, Russia e Cina) tiene in ansia  varie Nazioni: a seconda delle aree, gli Usa spaventano soprattutto la Turchia, l’Europa teme la minaccia espansionistica della Russia e nell’Asia Pacifica temono soprattutto l’avanzare della Cina, A dire il vero finora  esplicite minacce militari vi sono state solo tra Corea del Nord e Stati Uniti, ma il sondaggio dimostra che l’influenza crescente della grandi potenze spaventa il mondo perche’ va di pari passo con le dotazioni militari che, nonostante le continue moratorie, non accennano a diminuire, anzi!

Annabella cartomante