Home Cronaca Bufera su Report, la Rai: non chiuderà il noto programma

Bufera su Report, la Rai: non chiuderà il noto programma

Le polemiche su Report, continuano, dopo la puntata di lunedì sera in cui si è parlato del vaccino contro il papilloma virus. Disinformazione sul vaccino, l’audizione in commissione di Vigilanza, e altri controlli interni per chiarire le note andate in onda.
Sulla possibile chiusura di Report, arrivano le rassicurazioni della presidente  della Rai Monica Maggioni sulla prosecuzione del programma, in audizione in Commissione di Vigilanza, non bastano a fermare le richieste dei membri del CDA di verifiche sulle responsabilità degli autori e sui risultati della trasmissione. «Ho sentito le ricostruzioni più fantasiose. Nessuno ha mai pensato per un secondo di chiudere Report», afferma Maggioni.

Non manca poi il sostegno e la disapprovazione della politica: il presidente della Commissione di Vigilanza Roberto Fico scrive su facebook: «Se sospendono Report gli italiani sospendano il pagamento del canone. Siamo pronti ad andare sotto viale Mazzini, con un presidio se la Rai chiude Report. Sarebbe un atto eversivo inaccettabile». Una chiamata alle armi che, secondo il Pd, tradisce il ruolo istituzionale che riveste.

«Io non ho mai chiuso una trasmissione – replica Matteo Renzi a Matrix -, non sto chiedendo di chiudere Report, ma di vaccinare i figli. M5S fa una polemica incomprensibile». È, però, evidente ormai che sul banco degli imputati insieme ai responsabili della storica trasmissione, ci sono i vertici Rai, a partire dal dg Antonio Campo Dall’Orto. Secondo alcune fonti, il manager  Rai ha chiesto al conduttore Sigfrido Ranucci chiarimenti sull’ultima puntata, come aveva fatto su quella precedente dedicata all’Unità, per verificare, anche in vista del CDA di inizio maggio, la correttezza del lavoro svolto.

Condividi