Home Salute Abbronzati si, ma prima controlliamo i Nei. Alcuni consigli per l’Estate.

Abbronzati si, ma prima controlliamo i Nei. Alcuni consigli per l’Estate.

Siamo in piena Estate, la stagione delle vacanze e del relax. La stagione del mare e del sole. Proprio quel sole che in questi giorni si sta facendo sentire in tutta la nostra Penisola. L’Estate ci piace anche perché, dobbiamo dirlo, ci permette di far prendere un colore diverso alla nostra pelle.

Tuttavia anche quando si tratta di divertimento bisogna avere un occhio di riguardo per la nostra salute. Dunque, tra le cose da mettere in agenda, per chi stesse ancora programmando le vacanze, dovrebbe esserci una tappa dal dermatologo, poco prima di partire per il mare. Come sovente ci indicano gli esperti, i nei, che ognuno di noi ha sul proprio corpo, vanno controllati prima di scendere in spiaggia.

Perché tale accortezza? Bisogna sostanzialmente verificare che siano pronti per all’esposizione al sole. I nei sono raggruppamenti di melanociti e possono modificarsi se esposti in modo improprio ai raggi solari. Se non protetti accuratamente, infatti, potrebbero mutare. La pelle è l’organo più grande che abbiamo ed è fondamentale proteggerlo dalle radiazioni solari. Perché, dicevamo, l’importanza di tali controlli? I pericoli sono tanti, e i rischi più gravi sono correlati a ipotesi di insorgenza di tumori maligni della pelle.

La prevenzione è fondamentale, la regola principale che spesso abbiamo sentito, è che i nei non dovrebbero registrare cambiamenti di colore, spessore, dimensione. Per tutelare la pelle è bene effettuare una mappatura dei nei, che potrà evidenziare eventuali anomalie. Ma una volta in spiaggia, quali accorgimenti è bene che si tengano presenti?

E’ importante, prima di ogni altra cosa, esporsi gradualmente, evitando davvero gli orari più caldi (12-16) e ripetendo l’applicazione della crema solare ogni due ore. Anche se la nostra  dovesse una short holiday, come usualmente definiscono gli inglesi una vacanza breve, non corriamo rischi al solo fine di avere un’abbronzatura impeccabile in pochi giorni.  Per chi soffre di eritema solare o ha un fototipo molto chiaro è possibile effettuare una cura a base integratori specifici per la pelle, che se assunti secondo modi e tempi precisi, possono essere un ottimo ausilio alle creme protettive.

Il dermatologo, dopo aver osservato tutto il corpo ed aver effettuato le foto dei nei  darà al paziente il referto con le indicazioni per il controllo successivo e i suggerimenti per una corretta esposizione solare. Prima di prenotare le vacanze quindi, non dimentichiamo di prendere un appuntamento dal nostro dermatologo di fiducia. Prevenire, o in questo caso controllare, è sempre meglio di curare.